E’ vero che per mettere i 30 km/h il Comune spenderà 24 milioni di euro?

Sì, Bologna Città 30 significa soprattutto ripensare lo spazio urbano per promuovere una trasformazione del modo di fruire la città: il progetto prevede infatti una serie di interventi innovativi di modifica dello spazio pubblico che hanno il compito di armonizzare l’ambiente e lo spazio urbano a una nuova dimensione di prossimità.

Proprio perché il progetto non si basa solo su “autovelox e cartelli”, fra interventi di messa in sicurezza di strade, incroci e attraversamenti, nuove piazze pedonali e scolastiche, piste e corsie ciclabili, riqualificazione di marciapiedi e abbattimento di barriere architettoniche, sono in attuazione o in progettazione investimenti per la Città 30 già finanziati a bilancio per oltre 24 milioni di euro.

Tra i primi interventi esemplificativi, Viale Oriani e via Toscana si caratterizzano come “strade modello” con nuove aree pedonali e verdi, ciclabili, nuovo arredo urbano, interventi per l’accessibilità e di traffic calming.

Condividi